Ancora uno stop per Stellantis. Domani a Cassino non si lavora

ECONOMIA – La comunicazione è appena giunta. La Fiom: “Ieri, dal Mise, nessuna certezza per l’occupazione. Rischiamo una lotta tra stabilimenti, non basta la sola conferma del Grecale”

La direzione aziendale di Fca Cassino Plant ha comunicato uno stop per la giornata di domani, mercoledì 13 ottobre. Gli operai saranno in regime di “solidarietà”: i cancelli resteranno chiusi, ancora una volta, a causa della mancanza dei semiconduttori.

Intanto, a Cassino, negli ambienti sindacali si discute di quanto deciso ieri al tavolo che si è tenuto al Ministero dello Sviluppo Economico. In quel tavolo i vertici aziendali hanno rassicurato sindacati e Governo che, per quel che riguarda Cassino, non ci sarà nessun rinvio al 2022: il 16 novembre si parturà con la produzione del Grecale. (LEGGI QUI: Stellantis, il Mise accende i motori di Grecale).

Nessuna “buona nuova” per il segretario della federazione della Fiom-Cgil Frosinone e Latina, Donato Gatti, che spiega: “Già sapevamo che a novembre saremmo partito a Cassino con la produzione della pre serie del Suv Maserati per andare a pieno regime entro febbario 2022. Non vedo nessun elemento di novità, in questo”.

A dire il vero si temeva che, proprio a causa della crisi dei microchip, il lancio del Grecale potess essere rinviato. Ma in ogni caso non è questo il punto che preoccupa la Fiom-Cgil. Spiega il segretario Donato Gatti: “Ieri, dal Mise, non è emersa nessuna certezza per quel che riguarda l’occupazione e per la piattaforma elettrica. Rischiamo una lotta tra stabilimenti come già sta succedendo con Grugliasco e Mirafiori. Questo è inaccettabile: noi speriamo che il Governo intervenga e su questo cerchiamo l’unità sindacale. Non si può andare avanti step per step, manca una visione generale sull’automotive: noi vogliamo garanzie occupazionali e questo, al momento, non c’è stato”.

L’articolo Ancora uno stop per Stellantis. Domani a Cassino non si lavora proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Add a comment