“Climbing for Climate”, Ateneo in prima linea

AMBIENTE – l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale con il Comitato di Ateneo per lo Sviluppo Sostenibile hanno programmato e condotto l’evento insieme agli Enti ed Associazioni citate nel programma ufficiale. Ecco i dettagli

Martedì 7 settembre 2021, si è svolto a Cassino il primo incontro dedicato all’evento Climbing for Climate – III edizione – CfC3, che l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale con il Comitato di Ateneo per lo Sviluppo Sostenibile hanno programmato e condotto insieme agli Enti ed Associazioni citate nel programma ufficiale.

L’evento si è articolato in due riprese: la mattina presso il Rettorato dell’Unicas, si è svolto l’incontro, sui temi dell’Agenda 2030 sia con i presenti che con le persone che si sono collegate online tramite la stanza virtuale.

La moderatrice Tiziana Iannarelli di “RAI RadioLive” ha introdotto i “Saluti Istituzionali”,
presenti: Giovanni Betta Magnifico Rettore, Mauro Buschini Consigliere Regione Lazio,
Emiliano Venturi Assessore all’Ambiente del Comune di Cassino, Marco Delle Cese
Presidente del Parco Regionale Monti Aurunci, Roberto Leo Gallina Ten. Col. Esercito
Italiano 80° Roma di Cassino.

Mentre, i Focus in programma, sono stati introdotti dalla Referente di Ateneo alla RUS
Alessandra Sannella con il Referente Unicas GdL Clima alla RUS Michele Saroli, ed il
Referente Unicas GdL Marcello De Rosa, presenti l’apicoltore/naturalista Antonio Erratico e
la rappresentante di ACEA Ambiente Claudia Lena (Laureata Unicas), sono stati invitati al
tavolo ovale anche Giorgio De Marchis Direttore del Parco dei Monti Aurunci e Carlo
Trelle Rappresentante del CAI di Cassino, l’incontro si è concluso con i saluti di Tiziana
Iannarelli RAI RadioLive.

Nel pomeriggio la “Camminata Istituzionale” dal nome: “per il clima nella Storia…
seguendo le Api!” ha avuto come punto di ritrovo il Museo Historiale dove si sono riuniti i
rappresentanti degli Enti e delle Associazione, accolti dal Direttore Scientifico Gaetano
Curtis-De Angelis che ha divulgato le prime “Pillole di Conoscenza” sui luoghi,
collegandoli ai temi affrontati, inoltre, si è svolta in loco anche la prima Piantumazione,
grazie alla donazione delle piante fornite dall’Ente Parco Regionale dei Monti Aurunci,
pianta messa a dimora con la collaborazione del personale del Parco, dell’Unicas e del CUS
di Cassino.

La seconda tappa della “Camminata Istituzionale” ha visto l’arrivo delle
delegazione nella Villa Comunale di Cassino, uno dei “polmoni verdi” della città martire,
per la seconda piantumazione svolta dal personale del Parco, con la soddisfazione della
Referente Unicas alla RUS, Alessandra Sannella, e di tutti i partecipanti, inoltre, occasione
per le “Pillole di Conoscenza” a cura del Referente Unicas GdL Clima Michele Saroli,
docente Unicas. La terza tappa si è svolta presso le “Sorgenti del Gari” con la terza
piantumazione effettuata con la collaborazione del personale del Parco, rappresentante della
Croce Rossa Italiana – Cassino , rappresentanti del CAI di Cassino e TAM regionale Lazio.

La delegazione si è incamminata, sul nuovo sentiero CAI “raccordo al sentiero n. 802”
per raggiungere la Rocca Janula, costeggiando i resti della “Vecchia Cassino”, con una
tappa intermedia nella zona all’interno del Monumento Naturale di Montecassino tutelato
dal Parco Monti Aurunci con le “Pillole di conoscenza” del Naturalista Paolo Perrella.
Quarta ed ultima tappa l’ingresso nella Rocca Janula, ad accogliere la “Delegazione”
l’Associazione di gestione della Dimora Storica e Millenaria, con il rappresentante Ruggero
Apruzzese che ha introdotto i Giovani Ragazzi e i Tutor di “Made in Special Hand”
momento emozionante e di forte “Inclusione Sociale”.

Un ringraziamento particolare alla Croce Rossa Italiana sede di Cassino, al Corpo Nazionale
Soccorso Alpino e Speleologico – CNSAS – Stazione di Cassino ed alla Polizia Locale di Cassino,
ed ai Guardiaparco dell’Ente Parco Regionale Monti Aurunci, che hanno partecipato e “scorato” la Delegazione.

L’iniziativa, ricca di elementi, per una doverosa sensibilizzazione sui temi dell’Agenda 2030,
indicati dalla RUS – Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile. Venerdì 10 e sabato 11 settembre p.v. secondo appuntamento, sulla costa matittima, con CFC3 Unicas ed Enti e Associazioni coinvolte.

L’articolo “Climbing for Climate”, Ateneo in prima linea proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Add a comment