De Sanctis prepara lo strappo, Venturi pronto a lasciare

POLITICA – Il consigliere comunale al vetriolo: “Qui ci stanno le società carbonare”. L’assessore all’Ambiente verso l’addio. Un presidio in piazza De Gasperi sulla questione ambientale. Leone chiede di incontrare i manifestanti ma poi il vertice sfuma. Ok al piano triennale delle opere pubbliche

L’intervento di Renato De Sanctis in Consiglio comunale

L’assessore Emiliano Venturi presenterà le sue dimissioni già questa sera, domani avrà un confronto con il sindaco. Il delegato alla Manutenzione e all’Ambiente è intenzionato a lasciare in quanto appartiene alla lista “De Sanctis sindaco”, sebbene sia stato Enzo Salera a volerlo in squadra.

Finora Renato De Sanctis non è mai entrato ufficialmente in maggioranza, ma ha avuto sempre un atteggiamento spesse volte collaborativo con il sindaco Salera, seppur da indipendente. I due hanno firmato un accordo programmatico alla luce del sole alla vigilia del ballottaggio. Adesso De Sanctis, per una serie di ragioni, è intenzionato a strappare. Lo strappo definitivo è atteso nelle prossime ore, quando si andranno a discutere le mozioni. Fino ad ora, nel Consiglio comunale che ha preso il via alle 16, sono state discusse una serie di interrogazioni e De Sanctis ha fatto capire quelle che sono le sue intenzioni. “Sindaco, è inutile che fai sempre u’ professore” ha esclamato De Sanctis, tra le altre invettive, nel corso delle sue interrogazioni. Poi, intervenendo sul progetto di piazza Labriola ha chiesto ulteriori chiarimenti sui 171.000 euro che il Comune stanzierà. E ha messo in guardia l’assise dal comportamento dell’esecutivo: “Qua ci stanno le società carbonare”.

In apertura della seduta, alle 16, alcuni manifestanti hanno tenuto un sit-in sulle questioni ambientali. Il consigliere Leone ha chiesto al sindaco di accogliere una delegazione. Il primo cittadino ha preso l’impegno di ricevere i manifestanti dopo le interrogazioni. Il presidente del Consiglio Barbara Di Rollo ha quindi sospeso la seduta, ma i manifestanti erano già andati via. Quindi i consiglieri sono rientrati in Aula: ok al piano triennale delle opere pubbliche e alla modifica del Regolamento (da oggi in poi sarà possibile consegnare la documentazione del bilancio senza convocare obbligatoriamente la seduta consiliare).

Adesso si iniziano a discutere le mozioni: si andrà allo scontro finale tra De Sanctis e Salera. A quel punto, le dimissioni di Venturi saranno inevitabili.

Il sit-in dei manifestanti in piazza De Gasperi

L’articolo De Sanctis prepara lo strappo, Venturi pronto a lasciare proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Add a comment