Elezioni, il Cassinate si veste di rosa. Fantaccione espugna Castrocielo

COMUNALI 2021 – Tre donne si mettono la fascia. La storica lista di Materiale perde dopo mezzo secolo. A Esperia il sindaco uscente è in vantaggio con quasi il 60% [IN AGGIORNAMENTO]

Nel Cassinate si impongono tre donne: Marina Di Meo, figlia del sindaco decano Antonio Di Meo, per 40 anni primo cittadino oltre a cinque di assessore porta a vincere la lista “Insieme” ed è il nuovo sindaco di Acquafondata.

Fiorella Gazzellone, già vice sindaco di Terelle, si mette la fascia ed è ora il primo cittadino del piccolo comune montano. Valentina Cambone batte Antonio Di Nota ed è il sindaco di Colle San Magno.

Sono dunque tre le donne a vincere nel Cassinate. A tre ore dalla chiusura delle urne, il risultato più clamorosi è però quello che arriva da Castrocielo dove Giovanni Fantaccione, a capo della lista “Cambiamo”, ha espugnato la roccaforte di Filippo Materiale, sindaco uscente. La lista “Stretta di mano”, quest’anno capitanata da Graziano Cerasi, ha ammesso la sconfitta dopo poco più di un’ora dall’inzio dello scrutinio.

I sindaci uscente hanno invece la meglio a Roccasecca ed Esperia. Giuseppe Sacco vince con ampi margini. A Esperia Giuseppe Villani si avvia verso la vittoria ma non c’è ancora l’ufficialità: sfiora comunque il 60%. Vincenzo Iannetta  è in vantaggio a Viticuso.

L’articolo Elezioni, il Cassinate si veste di rosa. Fantaccione espugna Castrocielo proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Add a comment