Italia prima in Europa: green pass obbligatorio sui luoghi di lavoro. Multe fino a mille euro

IL BOLLETTINO – La decisione è stata comunicata nelle prime ore del pomeriggio. Contagi e ricoveri: ecco i numeri di oggi nei comuni della Provincia di Frosinone. Nel Lazio 3 decessi

Dal 15 ottobre l’Italia sarà il primo Paese europeo in cui non si potrà entrare in fabbrica, in ufficio, negli studi professionali e in qualunque altro luogo di lavoro senza un green pass valido in mano. Il confronto con i leader sindacali è stato serrato e anche aspro, ma il presidente Mario Draghi ha tirato dritto.

Ai sindacati il premier – secondo quanto riferisce il Corriere della Sera – ha spiegato la filosofia di fondo: “Dobbiamo tornare alla normalità, con la ripresa delle attività in presenza. Abbiamo deciso di estendere il green pass perché è uno strumento che funziona, accettato dalle persone e monitorato». Una soluzione «accomodante rispetto all’obbligo”, che è più divisivo e dirompente.

I NUMERI DEL LAZIO

Si è conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

“Oggi nel Lazio su 10777 tamponi molecolari e 17618 tamponi antigenici per un totale di 28395 tamponi, si registrano 314 nuovi casi positivi (-57). Sono 3 i decessi (-3), 433 i ricoverati (-6), 56 le terapie intensive (-3) e 488 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 1,1%. I casi a Roma città sono a quota 149. Cala l’RT a 0,74 e scende l’incidenza sotto i 40 casi su 100mila abitanti”. In Ciociaria su 388 tamponi i nuovi casi sono 14, altrettanti i ricoverati. Nessun decesso e 23 guariti.

Per quanto riguarda la campagna vaccinale si prosegue con l’immunizzazione della popolazione over 12, per arrivare all’obiettivo dell’85%. Roma è tra le prime Capitali europee per la copertura vaccinale con oltre 3 mln di cicli completati nell’intera area metropolitana.

Terza dose di vaccino: “Oggi – dice l’assessore D’Amato – è stata somministrata la terza dose di richiamo a pazienti che hanno subito un trapianto d’organo solido all’istituto Eastman – Umberto I con il Presidente del Centro Nazionale Trapianti prof. Massimo Cardillo, il Presidente Zingaretti e la Rettrice de la Sapienza Polimeni. Vaccinazioni già iniziate a Rieti e dal 20 settembre in maniera massiva in tutte le aziende su trapiantati, dializzati e sulle altre categorie inserite nella circolare del Ministero della Salute nel Lazio”.

L’articolo Italia prima in Europa: green pass obbligatorio sui luoghi di lavoro. Multe fino a mille euro proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Add a comment