Ricettazione, una 53enne di Coreno finisce ai domiciliari

CRONACA – A Pico fermato un 51enne che si era rinnovato la patente da solo. Ecco i dettagli

I carabinieri della stazione di Pico hanno denunciato per il reato di “uso di atto falso” e contravvenzionato per ”guida con patente scaduta” un 51enne della provincia di Napoli, già censito per reati contro la pubblica amministrazione e in materia di giochi e scommesse clandestine.

L’uomo, nel corso di un normale controllo alla circolazione stradale, ha esibito ai militari operanti una patente di guida contraffatta. Per nascondere il fatto che il documento non fosse più in corso di validità, lo stesso aveva applicato un piccolo adesivo con su scritta una data in modo da far apparire il documento valido. La patente è stata sequestrata.

Sempre i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo, nel caso specifico i militari operanti nella stazione di Ausonia in Ausonia, hanno invece dato esecuzione a un’ordinanza cautelare definitiva emessa dal Tribunale di Agrigento con contestuale sottoposizione alla detenzione domiciliare presso la sua abitazione di una 53enne di Coreno Ausonio, già censita per reati contro il patrimonio, essendo stata condannata alla pena di 2 mesi di reclusione poiché responsabile del reato di “ricettazione” commesso a Sciacca (AG) il 29 novembre 2017.

L’articolo Ricettazione, una 53enne di Coreno finisce ai domiciliari proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Add a comment