Tornano le pagelle!

RUBRICHE – Dopo la lunga pausa estiva ecco il primo appuntamento della stagione 2021-2022

GABRIELE PICANO

I danni derivanti a terzi prodotti da animali selvatici sono responsabilità della Regione Lazio, avendo la stessa i poteri sul territorio di amministrazione e gestione della fauna. Così hanno sentenziato i giudici del Tribunale di Cassino accogliendo le istanze dell’avvocato Gabriele Picano. Una vittoria in Tribunale che è balzata agli onori delle cronache nazionali: il tg satirico “Striscia la Notizia” ha provveduto a consegnare il tapiro a Nicola Zingaretti. 

Per il legale del Foro di Cassino, nonché vice coordinatore provinciale di FdI, la vittoria è anzitutto professionale, ma inevitabilmente assume anche un importante significato politico. E adesso si prepara ai prossimi appuntamenti elettorali riuscendo a mantenere un certo profilo autonomo sia rispetto all’ex sindaco Carlo Maria D’Alessandro che all’ex candidato sindaco Mario Abbruzzese.

Principe del foro (e non solo)

VOTO 9

RENATO DE SANCTIS

In questi due anni e mezzo ha frequentato la stanza del sindaco di Cassino più di molti assessori e consiglieri di maggioranza. Non di rado (per non dire tutti i giorni) è stato presente negli uffici del Municipio. Ha convinto Enzo Salera a fare azioni di contrasto ad Acea come l’ordinanza anti distacchi. Poi, a furia di stare tutti i giorni nella stanza del sindaco, probabilmente si è convinto di esserlo e voleva che il ristoro di Acqua Campania non venisse utilizzato per il rifacimento di piazza Labriola ma per alleggerire le bollette di Acea ai cittadini. 

Non essendo lui il sindaco, ma un consigliere indipendente ufficialmente non di maggioranza, la sua proposta non è stata accolta. Da quel momento ha deciso di strappare l’accordo programmatico. Nella massima assise civica, con un tono dialettale tipico dei bar più che delle aule consiliari, si è spinto a dire, rivolto al sindaco e all’amministrazione: “Qua ci stanno le società carbonare”. Noi non possiamo escludere che ci siano davvero, tali società carbonare. Ma lui che è stato spesso presente in Comune un giorno sì e l’altro pure, non si è mai accorto di nulla? O queste “società carbonare” sono spuntate nelle ultime settimane? Delle due l’una: o è distratto, o in malafede. 

Occasione sprecata

VOTO 4

ROMEO FIONDA

Nella nostra prima pagella dell’anno 2021-2022 immaginavamo di dare un voto all’operato del neo segretario del Pd. E invece da giugno ad oggi nulla è successo nel Pd. Il congresso è stato annunciato, poi ritirato, poi riannunciato, poi nuovamente ritirato. Prima al Baden Powell, poi forse al Manzoni (giova ricordare che il secondo partito italiano non ha una sede nella seconda città della provincia di Frosinone).

Poi le amministrative hanno congelato nuovamente tutto. Adesso che si affaccia la quarta ondata, poi, giustamente non è il caso di riunire tante persone in un luogo chiuso. Meglio rinviare sine die. L’insufficienza appare evidente per il commissario di circolo e segretario in pectore Romeo Fionda: è evidente che le responsabilità non sono unicamente le sue, ma a lui spettano onori e oneri in questa circostanza. Ma è anche impossibile dare l’insufficienza a chi diserta continua ad essere essente. Più che altro, è non pervenuto!

Imbarazzante, per usare un eufemismo

SENZA VOTO

L’articolo Tornano le pagelle! proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Add a comment