Un serpente in ateneo: gli studenti avvertono i vigili del fuoco

CRONACA – Ecco cosa è successo pochi minuti fa al Campus Folcara dell’Università di Cassino

Curioso e provvidenziale intervento questa mattina da parte dei vigili del fuoco del distaccamento di Cassino presso il rettorato dell’Università degli studi in via Folcara. A chiamare la squadra di soccorso alcuni studenti che hanno notato un serpente incastrato nell’intercapedine di un tombino di scolo delle acque piovane.

Il povero rettile, un biscione di oltre un metro, inoffensivo e molto utile all’equilibrio dell’ecosistema, molto probabilmente ha inseguito qualche rana o piccolo roditore con lo scopo ovvio e naturale di nutrirsi. Sta di fatto che, l’animale nel tentativo di uscire e guadagnare i canali di scolo circostanti dove abitualmente vive, è rimasto bloccato con la testa nelle grate di ferro. I serpenti benchè utilissimi non ispirano molta simpatia in chi li incontra ma, questa volta ragazzi e personale dipendente dell’ateneo non hanno avuto dubbi ed hanno avvisato i vigili del fuoco.

Dopo qualche manovra effettuata con molta prudenza ed altrettanta professionalità gli operatori hanno liberato il serpentello affamato dalla terribile morsa, e dopo una foto di rito lo hanno restituito alla natura sano e salvo tra il consenso e qualche applauso generali.

Salvatore Trupiano

L’articolo Un serpente in ateneo: gli studenti avvertono i vigili del fuoco proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Add a comment